Sahasrara. Il Settimo Chakra: Io So

Settimo Chakra: Io So, Io Conosco

"In un Mondo che crea Se Stesso, il concetto di Divinità non rimane al di fuori, ma è immerso nella Totalità delle dinamiche dell'Auto-Organizzazione a tutti i Livelli e in ogni Dimensione" Erich Jantsch

Il nome Sanscrito del Settimo Chakra è Sahasrara, conosciuto anche come Chakra della Corona, Loto dei Mille Petali o il Loto Segreto. E' posizionato sulla sommità del Capo.

Il Colore del Settimo Chakra è il Viola/Magenta, il colore dell’Illuminazione / Realizzazione Spirituale.

Il Chakra è rappresentato come un Fiore in quanto è in grado di Aprirsi o Chiudersi, e il suo “stelo” è simbolicamente in connessione con Sushumna, la Nadi (Canale Energetico) più importante che percorre il Corpo Umano e l'intero Sistema Energetico Individuale.

Il Fiore è composto da 1000 petali non a caso: infatti mille è il numero di tutte le combinazioni possibili (20) delle lettere (50) dell’alfabeto Sanscrito.

Nelle rappresentazioni Yogiche Tradizionali, l’icona del Chakra è disegnata con un triangolo al centro, inscritto a sua volta in una Luna Piena. Questo Spazio centrale è il territorio dell’Unione tra Siva e Shakti, Maschile e Femminile, luogo della manifestazione di Kundalini Risvegliata.

Il Chakra della Corona è in costante connessione con la Coscienza Cosmica che è la Fonte della Saggezza Spirituale, che nutre le Aspirazioni Superiori e la Conoscenza della Vero.

Dal punto di vista della Coscienza Cosmica, noi siamo il Sognatore che sogna un Sogno e ci si rende conto che tutto ciò che viene percepito è un’Estensione di Se Stessi.

Il Chakra della Corona è anche definito la Sede dell'Anima (anche se nella sistema dei 12 Chakra che compongono il Corpo di Luce la sede dell'Anima è all'altezza del 10 Chakra, ovvero il "Decimo Cancello" dove si collega il Sé finito alla Natura Infinita. A questo Livello si iniziano a manifestare le facoltà di Avatar, facoltà che caratterizzano L'Uomo Galattico completamente Evoluto.

Proprio come Muladara, il Chakra della Radice, rappresenta la Connessione con la Madre Divina o Madre Terra, Sahasrara rappresenta lla Relazioni con il Padre Divino o Padre Celeste.

Padre Cielo e Madre Terra si Incontrano e di Fondono in un'Unica Energia / Energia Quantica del Cuore, in grado di Generare il Figlio dell’Amore / La Materia e nella Tradizione il Figlio Fisico (Immacolata Concezione).

Madre Terra nel primo Chakra radica il Potere Individuale e dalla Terra lo invia verso l’alto affinchè si unisca al Padre Celeste nel Settimo Chakra.

L'Ascensione della Kundalini ci connette con l’Energia che giunge dalle dimensioni Superiori mentre conferisce la Responsabilità, in cambio del Dono alla Coscienza di Radicare Energia Divina nel piano fisico.

Fisicamente, il Settimo Chakra si dice che proietti l'Essere Umano verso l'alto dal Centro della Testa nello spazio appena sopra il Chakra della Corona. La Tradizione Yogica associa questo Centro Energetico con la Ghiandola Pineale, il Cervello e il Sistema Nervoso. Attraverso la Connessione Consapevole con il Settimo Chakra è possibile sperimentare stati di Coscienza volti all'Estasi, e alla Pura Conoscenza / Sperimentazione della Realtà Materiale senza alcun Attaccamento all'Esperienza che la Vita Generosamente Dona.

ll Settimo Chakra risvegliandosi pone in discussione tutti i sistemi di Pensiero unicamente collegati al Mentale Razionale, liberando l'Individuo dai Condizionamenti e donando la possibilità all'Individualità di Trascendere talune Esperienze e apprendendo dalla Vita attraverso la percezione del massimo Bene / Potenziale in relazione al Qui e Ora (questo prevede un forte Radicamento, Equilibrio e lavoro già svolto a livello dei Tre Chakra Inferiori). Solo allora, le molte Identità Individuali appariranno come “Plastiche” e unicamente “Persistenti”, come semplici maschere presenti nella Realtà per “Esigenza di Copione” e come tali cadranno permettendoci di apprendere l'Esperienza più “velocemente” e/o senza Sofferenza, e Giungere direttamente alla Visione del prossimo e del suo Cuore e della Realtà per quella che è.

Attraverso il Rafforzamento, la Connessione e l'Apertura al Chakra della Corona è possibile giungere ad un costante Stato dell'Essere di Felicità, di Gioia, di Pace Interiore e di Armonia.

La caratteristica chiave del Settimo Chakra è l'Accettazione e Resa al Volere della più Alta Vibrazione della Creazione. La capacità di lasciarsi andare, di liberare il nostro Corpo, la Mente e l'Ego in modo da poter sentire la voce della propria Anima.

Volgersi alla propria Anima e conoscere sè stessi richiede Pratica e Intenzione Genuina.

Mantenere il collegamento con il Chakra della Corona, è la possibilità di Canalizzare la Voce della nostra Anima connessa al Tutto, è un Cammino permanente che presenterà sfide e prove dovute all'Autentico incontro con la nostra Essenza manifestata in Forme, Vibrazioni e in Dimensioni differenti.

"Quando il Sahasrarachakra nella parte superiore della testa è raggiunto Consapevolmente, si attua la consumazione di Tutto il Sadhana, di tutta la Ricerca. Lo stadio del Desiderio opera nei primi due Chakra, lo stadio dello Sforzo (kriyasakthi) opera nei due successivi e lo stadio della Consapevolezza (jnanasakthi), è più evidente negli ultimi due. La Consapevolezza è lì, latente in ognuno, pronta a venire in superficie quando i Veli dell'Ignoranza sono rimossi.
La Mente non ha potere illuminante di per sé stessa, e, come la Luna, essa può solo riflettere la luce del Sole, o l'Atman nell'interno.
L'Atman può essere conosciuto solo attraverso l'Amore; tutte le pretese contrarie sono spurie e mancano il bersaglio. Mediante la kundalinisakthi e la sua ascesa attraverso i Chakra, è quasi impossibile realizzare l'Atman Universale. Anche quando è realizzato, l'Esperienza non è comunicabile attraverso lezioni. La Visione raggiunta deve essere dell'Uno, senza un secondo, e solo allora può essere Genuina. L'Anima di tutti gli esseri viventi deve essere riconosciuta come Una." (BSSSB - Vol. X - 1° Tomo)

AUTORE:

Cristina Capucci

www.breathoflifeandbioenergy.com

FONTI E LETTURE CONSIGLIATE:

Il Libro dei Chakra di Anodea Judith  (Ed. Neri Pozza, i Colibri)

Chakra una Fonte di Consapevolezza di M.Margheretha Mijnlieff  (Xenia Edizioni)